Attilio con l´onorevole Aniello Formisano famiglia De Lisa famiglia De Lisa monumento ai Caduti con Antonio Citera

confalone provincia di Salerno

libro famiglie nobili

ATTIVITÀ
POLITICA

Nob. Cav. Attilio De Lisa [31-03-1970 a Polla (Sa)]


Il Nob. Cav. Attilio De Lisa, che tuttora vive a Sanza (Sa) con sua moglie Sabina e i due figli Rocco e Vincenzo, fin dai primi tempi della sua vita vissuti al Paese Natale di San Rufo (Sa) e quindi fino all´età di 27 anni e ad Agosto 1997 quando ha contratto matrimonio (Cattolico Cristiano praticante), è stato simpatizzante del Partito della Democrazia Cristiana e le figure di riferimento, nella sua formazione politica giovanile (e che tutt´ora ammira) sono state:

  1. un grande Statista degli anni Settanta di nome Aldo Moro [in sua memoria a Sanza (Sa) e precisamente nel 2003 è nata la prima sezione U.D.E.U.R. del Paese e poi di seguito fino ad un anno fa (2012) l´altra sezione dell´I.D.V. sempre in suo ricordo e per merito del Segretario Cittadino Cav. Attilio De Lisa e che ha avuto l´onore (insieme a suo figlio Rocco) di conoscere a Benevento la figlia Agnese Moro;
  2. un grande condottiero e nato con la Democrazia Cristiana di nome Giulio Andreotti e Senatore a Vita fino a poco tempo fa in quanto deceduto da qualche mese e di ricordo per il Sottoscritto rimane che aveva sempre una risposta pronta e di rispetto);
  3. un corregionale campano ex Segretario della D.C. di nome Ciriaco De Mita;
  4. i tre ex Presidenti della Repubblica Francesco Cossiga, Oscar Luigi Scalfaro e Carlo Azeglio Ciampi.

Infine, anche se non hanno fatto parte della Democrazia Cristiana, anche l´ex Presidente della Repubblica Sandro Pertini (un ricordo memorabile a Roma all´inizio degli anni Ottanta in Piazza San Pietro quando ebbe l´occasione di vederlo di persona a pochi passi e lo stesso giorno anche Sua Santità Giovanni Paolo II) e l´attuale Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che stima e rispetta da sempre ed ha apprezzato ed onorato il suo secondo mandato ed unico nella Storia della Democrazia Italiana.


Nel 1999, quando la D.C. si era già sciolta, incoraggiato da un amico Consigliere della Regione Campania (On. Giuseppe Manzo) passò a simpatizzare per l´Asinello di Prodi e sempre con l´incoraggiamento dello stesso nel 2003 passò all´U.D.E.U.R.. Tale decisione fu presa anche perché credeva che si sarebbe trovato a suo agio, essendo un Partito Cattolico. Ma, inaspettatamente, ha trovato mille difficoltà, principalmente dovute al fatto di non essere rispettato, proprio per la sua integrità morale e il non voler rinunciare a seguire i suoi veri Valori di Legalità. Comunque, nonostante tutti questi intoppi, è riuscito per 4 anni ad ottenere a Sanza di essere Segretario Cittadino del Partito, con una Sezione Cittadina dedicata alla memoria di Aldo Moro.


Con la caduta del Presidente Prodi, non condividendo l´azione del Partito U.D.E.U.R. e del suo Presidente è rimasto positivamente colpito della serietà e della coerenza dell´On. Antonio Di Pietro, nel 2007 passò con l´I.D.V., identificandosi nei Valori Nazionali esposti dal Partito e dal suo Leader.


Il Nob. Cav. Attilio De Lisa, ha ricoperto all´interno del Partito I.D.V., la carica di Referente di Sanza (Sa) e quella di Esponente Regionale I.D.V. Campano e Provinciale Salernitano.


Inoltre, ha ricevuto due deleghe da parte del Segretario Regionale I.D.V. On. Aniello Formisano che sono:

  1. a livello Provinciale (Coadiutore del Segretario Provinciale Salernitano per il Cilento e il Vallo di Diano della Periferia Campana e Provincia Salernitana);
  2. a livello Regionale (Responsabile Regionale I.D.V. Campano al Dipartimento Tematico Sviluppo Aree Depresse).

Dall´inizio del 2011, Attilio De Lisa, è restato a disposizione del Partito I.D.V. con l´intento di fare un passo avanti dopo 4 anni di attivista, dopo aver sempre fatto un passo indietro per dare spazio agli altri anche su volere del Presidente I.D.V. in attesa di prossime opportunità.


Ma dalla data del 31-01-2012 si è dovuto ricredere, scoprendo illegalità nei suoi confronti da parte del Partito campano e soprattutto a livello locale nonostante l´impegno dato e i sacrifici fatti, recriminando di aver ottenuto più fiducia da autorità estranee che dal partito stesso vedendosi costretto a dare le dimissioni che ha motivato con le illegalità e la mancanza di rispetto nei suoi confronti, portando la cosa a conoscenza di tutti per dimostrare di non aver nulla da nascondere.


Allo stesso tempo però è felice perchè è rimasto coerente con i suoi Valori sia nell´ambito Pubblico che Religioso (Cattolico Cristiano praticante), cosa che gli è stata riconosciuta anche dal Primo Cittadino di Sanza.


Da oggi in poi non guarderà più al colore politico ma a chi è vicino ai veri principi sani di Legalità, Trasparenza e Fede Cristiana, affinchè non si prenda in giro la gente ed il territorio e a chi saprà dargli una posizione giusta di rispetto per far valere questo diritto di strada giusta.


A fine anno 2011 il Nob. Cav. Attilio De Lisa al riguardo la sua persona Onoraria, ha ricevuto per ben 2 volte il riconoscimento tramite telegramma (ricambiando sempre ai suoi auguri Natalizi e Pasquali inviati) da parte della Segreteria della Presidenza della Repubblica compreso il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e Ufficio Onorificenze della Stessa oltre gli auguri da parte dell´On. Stefano Caldoro attuale Presidente della Regione Campania, della Segreteria del Sindaco di Salerno On. Vincenzo De Luca e attuale Vice-Ministro, del Sindaco di Napoli On. Luigi De Magistris, del Prefetto di Salerno dott.ssa Maria Pantalone, da Vari Politici Campani ed oltre e a finire da parte dell´ex Sindaco di Sanza (Sa) Avv. Antonio Peluso insieme a tutta la Giunta Comunale e a fine anno 2012 il riconoscimento dall´attuale Sindaco di Sanza (Sa) Francesco De Mieri che precedentemente faceva parte della Giunta di Minoranza (sia il Nob. Cav. De Lisa che l´attuale Sindaco di Sanza entrambi lavorano al P.O. di Sapri).


Con grande dolore di tutta la Famiglia, in un incidente stradale mortale sulla Bussentina, l´08-08-2013, dopo circa 16 anni di matrimonio, prematuramente e tragicamente viene a mancare la cara moglie e madre di Rocco e Vincenzo, Sabina CITERA (Suo Amore ed Anima per sempre).


Sabina CITERA, esempio di grande umanità e cristianità per tutti.
Un Orgoglio per il Cav. De Lisa, i figli e per quanti l´hanno conosciuta.


Il 28 Settembre 2013 mattina e in ospedale, il Nob. Cav. De Lisa insieme ai due figli Rocco e Vincenzo e la sua famiglia nativa (madre Anna, sorella Rosa e i due fratelli Michele e Fiore), ha subito (poco distante dalla sciagura della perdita della cara moglie Sabina Citera) la perdita di un'altra persona cara ed è quella del Padre Rocco De Lisa, di cui il 17 Novembre 2013 è stata celebrata anche una Santa Messa in suo suffragio nella Chiesa Madre di Sanza (Sa) oltre al Funerale e il Trigesimo in Chiesa Madre al suo Paese Natale di San Rufo (Sa).


Il Nobile Cav. Attilio De Lisa per la sua Umiltà già designato nel Libro d´Oro 2016 (3ª Edizione) delle famiglie Nobili e Notabili Italiane quindi in possesso di Stemma Nobiliare familiare anche per gli eredi figli Rocco e Vincenzo e le future generazioni (a qualsiasi località di destinazione internazionale).


info@attiliodelisa.it