con S.E. Mons. Sepe famiglia De Lisa famiglia De Lisa foto foto foto foto foto foto foto libro aperto famiglie nobili

stemma famiglia De Lisa

ATTIVITÀ
SOCIALE

Nob. Cav. Attilio De Lisa [31-03-1970 a Polla (Sa)]


Il Nob. Cav. Attilio De Lisa (Cattolico praticante di Fede Cristiana da una vita e vicino alla Parola del Signore e della Madre Chiesa), figlio di Rocco ed Anna, con due fratelli (Michele e Fiore) ed una Sorella (Rosina), fino all´età di 27 anni ha seguito la vita Religiosa (con il Parroco Don Giuseppe Ippolito) e Pubblica al suo Paese Natale di San Rufo (Sa) della Diocesi di Teggiano-Policastro e nell´Anno 1997 si è trasferito a Sanza (Sa) in un nuovo contesto e per merito della sua disponibilità, serietà e cordialità di sempre ha saputo inserirsi ricevendo apprezzamenti soprattutto da parte dei Cittadini Sanzesi ed oltre.


Precisamente il suo trasferimento è avvenuto il 16-08-1997 quando ha contratto matrimonio (prima Civile e dopo Religioso) con Sabina Citera da cui sono nati due figli (Rocco e Vincenzo), sempre nell´ambito della Diocesi di Teggiano-Policastro.


Il Nob. Cav. De Lisa, nella sua vita, ha rispettato e rispetta sempre quello che gli espone la Santa Sede e tutto partendo dalla sua Diocesi insieme al Vescovo di riferimento Mons. Antonio De Luca fino ad arrivare alla Diocesi di Napoli, alla stessa Santa Sede, alla Diocesi di Roma e a Papa Francesco come Pontefice della Chiesa Cattolica e Vescovo di Roma (la stessa cosa con chi lo ha preceduto).


Ricordando la Sua vita Diocesana fino all´anno 2001 e a chi ha preceduto Mons. Antonio De Luca e di riferimento a chi ha avuto contatto diretto il Cav. e in primis si riferisce a chi è stato molto legato nella sua infanzia quindi a Sua Em. Rev. Mons. Bruno Schettino Arcivescovo di Capua che ha lasciato la vita terrestre per avvicinarsi al Signore lo scorso 21-09-2012 e dove lo stesso Cav. De Lisa non poteva mancare e quindi presente in Suo suffragio sia il 23-09-2012 a Capua che il 28-09-2012 a Teggiano e tenendolo sempre nel suo cuore con un grosso vuoto (va ricordato ed elogiato dai Cittadini Sanzesi ed Area Cattolica del Paese in quanto ha fatto si che la Cappella della Madonna della Neve diventasse Santuario della Madonna del Cervato).


Poi la stessa cosa con chi lo ha succeduto fino all´Anno 2011 e si riferisce all´attuale Vescovo di Aversa e Vice-Presidente della C.E.I. Mons. Angelo Spinillo dove il loro spirito è sempre vivo e vicino più di prima.


Fino ad arrivare all´anno 2012 con l´attuale Vescovo di riferimento Mons. Antonio De Luca, recandosi e partecipando sia alla sua consacrazione del 26-11-2011 a Napoli con la celebrazione dell´Arcivescovo di Napoli Sua Em. Rev. Card. Crescenzio Sepe che al suo insediamento a Teggiano del 4 Febbraio 2012 con il Benvenuto di Mons. Angelo Spinillo in presenza del Card. Crescenzio Sepe e di altri Vescovi ed Arcivescovi e tuttora il Cav. De Lisa sempre disponibile al suo Vescovo di riferimento e di Don Giuseppe Spinelli Parroco di Sanza (Sa) e della Parrocchia di Santa Maria Assunta e San Francesco d´Assisi.


Inoltre fa parte del Comitato Festa di Sanza (Sa) insieme a Don Giuseppe Spinelli e Confratello delle due Arciconfraternite (una è quella del Santissimo Sacramento e Rosario e l´altra è quella della Madonna del Cervato o della Neve dove  per tre anni il Cav. De Lisa è stato eletto  anche come membro del Direttivo della Madonna).


Infine, dopo sua domanda diretta con allegato Curriculum e fedina penale pulita, ha avuto l´onore, l´elogio e merito di essere accettato direttamente nell´Ordine dei Cavalieri Templari Confraternita “Ugone dei Pagani” e da parte del Gran Priore Internazionale Cav. Fr. Francesco Russo già da prima dell´investitura e poi il 25-09-2011 (accompagnato dalla moglie Sabina e dai figli Rocco e Vincenzo) confermato tutto con la Cerimonia d´investitura svoltasi al Duomo di Caserta Vecchia nella Cattedrale di San Michele Arcangelo in presenza e partecipazione dell´Autorità Religiosa del posto).


La stessa procedura Cerimoniale si è svolta anche il 18-05-2013 a Cava dei Tirreni nel Santuario di San Francesco D´Assisi e Sant´Antonio con l´entrata nella Confraternita di 4 nuovi Cavalieri e dove dopo invito del Gran Priore Cav. Fr. Francesco Russo si è vista anche la presenza e partecipazione del Cav. De Lisa come Membro oltre a quella della Principessa Emma d´Altavilla e lasciando tra di loro grande stima e rispetto.


Ha avuto l´onore, per ben 2 volte, di essere ricambiato agli auguri Natalizi e Pasquali inviati alla Santa Sede e tutto con il ringraziamento da parte della Segreteria dello Stato Vaticano e la Benedizione Apostolica dal Papa Emerito Benedetto XVI.


Inoltre ha ricevuto anche la Benedizione personale sia da parte del Vescovo Mons. Angelo Spinillo allora Amministratore Apostolico della sua Diocesi che dall´attuale Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro Mons. Antonio De Luca ringraziandoli vivamente entrambi con vicinanza e come è stato rivolto anche verso la Santa Sede-Vaticano, Papa Francesco e la Chiesa Cattolica in Genere.


Gli auguri di riconoscimento al Nob. Cav. De Lisa e sempre ricambiando ai suoi auguri Natalizi e Pasquali sono arrivati sia a livello Religioso (da Sua Em. Rev. Card.Crescenzio Sepe Arcivescovo di Napoli, da Sua Em. Rev. Card Angelo Bagnasco Arcivescovo di Genova e Presidente della C.E.I., dal Direttore della Sala Stampa della Santa Sede Padre Federico Lombardi, da Sua Em. Rev. Card. Achille Silvestrini Premerito delle Chiese Orientali e Custode di Porta San Paolo di Città del Vaticano, dal Vescovo di Vallo della Lucania Mons. Ciro Miniero e da altre Autorità Religiose) che a livello Politico Istituzionale [due volte un Telegramma di auguri da parte della Segreteria della Presidenza della Repubblica insieme al Presidente Giorgio Napolitano, dalla Segreteria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Presidente della Regione Campania On. Stefano Caldoro, dal Sindaco di Napoli On. Luigi De Magistris, una telefonata di auguri dalla Segreteria del Sindaco di Salerno e attualmente Vice-Ministro On. Vincenzo De Luca,dal Prefetto di Salerno Drssa Maria Pantalone e infine perfino il riconoscimento da parte dell´ex Sindaco di Sanza (Sa) Avv. Antonio Peluso insieme a tutta la Giunta Comunale e dell´attuale Sindaco Francesco De Mieri che precedentemente era in Minoranza nella Giunta].


Con grande dolore di tutta la Famiglia, in un incidente stradale mortale sulla Bussentina, l´08-08-2013, dopo circa 16 anni di matrimonio, prematuramente e tragicamente viene a mancare la cara moglie e madre di Rocco e Vincenzo, Sabina CITERA (Suo Amore ed Anima per sempre).


Sabina CITERA, esempio di grande umanità e cristianità per tutti.
Un Orgoglio per il Cav. De Lisa, i figli e per quanti l´hanno conosciuta.


Il 28 Settembre 2013 mattina e in ospedale, il Nob. Cav. De Lisa insieme ai due figli Rocco e Vincenzo e la sua famiglia nativa (madre Anna, sorella Rosa e i due fratelli Michele e Fiore), ha subito (poco distante dalla sciagura della perdita della cara moglie Sabina Citera) la perdita di un'altra persona cara ed è quella del Padre Rocco De Lisa, di cui il 17 Novembre 2013 è stata celebrata anche una Santa Messa in suo suffragio nella Chiesa Madre di Sanza (Sa) oltre al Funerale e il Trigesimo in Chiesa Madre al suo Paese Natale di San Rufo (Sa).


Anche Papa Francesco onora la Fede Cristiana del Nob. Cav. Attilio De Lisa di Sanza (Sa) della Diocesi di Teggiano-Policastro e questa volta a nome di tutta la Santa Sede-Vaticano che lo elogia ancora di più e precisamente questo grande evento è avvenuto dopo una sua lettera inviata al Santo Padre e allo Stato Vaticano e ricevuta la risposta direttamente dal Vaticano e a nome di tutta la Santa Sede, quindi dopo pochi giorni e nello stesso mese di Novembre 2013 (13-11-2013).


Diocesi di Teggiano-Policastro: il Cav. De Lisa a Roma  per l’Udienza Generale di Papa Francesco. Il 5 novembre 2014 alle ore 10:25  la consueta udienza generale di Papa Francesco in piazza San Pietro di Città del Vaticano.


Anche il Nob. Cav. Attilio De Lisa di Sanza (Parrocchia Santa Maria Assunta e San Francesco d'Assisi) della Diocesi di Teggiano-Policastro in provincia di Salerno della Regione Campania era in Piazza San Pietro dello Stato Vaticano insieme ai figli Rocco e Vincenzo e il fratello Fiore di San Rufo sempre nel Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni in quanto ha avuto l'onore di entrare direttamente da Porta Sant'Anna, quindi partecipare all'Udienza Generale di Papa Francesco del 5 novembre 2014 e l' occasione di presentarsi allo stesso Santo Padre portando anche i saluti da parte degli amici ed Autorità Religiose Cattoliche e non, quindi da parte del vescovo Mons. Antonio De Luca e Curia, dal vicepresidente della Cei e Vescovo di Aversa Mons. Angelo Spinillo, dal Card. Crescenzio Sepe della Diocesi di Napoli, da tutta la Chiesa Cattolica Campana e della Provincia di Salerno, dall'A.S.L. Salerno compreso la Sede Centrale di Salerno e il P.O. di Sapri dove lavora come dipendente di ruolo dell'A.S.L. Salerno presso la Direzione Sanitaria all'Ufficio gestione delle Attività ambulatoriali e Referente del Governo delle Agende, dai Cavalieri Templari Cattolici "Ugone dei Pagani" (con Sede Nazionale nel Comune di Pagani) compreso il Gran Priore Fr Francesco Russo con consegna al Santo Padre del libro, preghiera del Cavaliere rivolta a Gesù e alla Madonna Maria SS ed indirizzo dello stesso Cav. De Lisa con apprezzamento dal Santo Padre Papa Francesco (Jorge Mario Bergoglio) proveniente dall'Argentina.


C'è stata anche la presentazione dei figli Rocco e Vincenzo ed il fratello Fiore con il baciamano oltre che il Cav. De Lisa ha espresso direttamente al Santo Padre del desiderio di incontrarlo in modo diretto e comunicato anche di aver ricevuto sia gli auguri da parte del Governo Italiano compreso sia la Presidenza della Repubblica e Presidente Giorgio Napolitano che la Presidenza del Consiglio dei Ministri.


Infine la gioia del Nob. Cav. De Lisa e Famiglia con saluti e vicinanza a Papa Benedetto XVI, alla Cei, alla Nunziatura Apostolica in Italia, alla Santa Sede, alla Diocesi di Roma, alla  Diocesi di Napoli, alla Segreteria dello Stato Vaticano, alla Santa Romana Chiesa, all'Osservatore Romano, alla Sala Stampa e Portavoce di Papa Francesco quindi il Direttore  Padre Federico Lonbardi, a Mons. Georg Gaenswein presente all’Udienza Generale, a Mons. Guillermo Javier Karcher  Cerimoniere e Prelato d'onore di Sua Santità insieme a tutto l'Ufficio Cerimoniale Liturgico compreso Mons. Guido Marini attuale Maestro delle Celebrazioni Liturgiche Pontificie e alla Chiesa Cattolica Campana, Italiana e Mondiale oltre la stima alla Politica Campana e Italiana, alla Giustizia, all'Istruzione, alla Sanità, alla Corte Costituzionale e C.S.M., alla Prefettura, alla Procura e alle Forze Armate (Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza ed Esercito Italiano).


Dal 30 gennaio 2015 finalmente un´altra gioia immensa del Cav. De Lisa, in quanto dopo essere stato proposto dal vescovo di riferimento Mons. Antonio De Luca insieme ad altri documenti legali inviati alla Nunziatura Apostolica in Italia e con verifica della Stessa, lo stesso Cav. è entrato a far parte dell´Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa (facendo capo a Papa Francesco e Santa Sede), quindi è arrivata direttamente in Diocesi e al Vescovo Mons. Antonio De Luca una pergamena in latino con la scritta sopra FRANCISCVS PONT. MAX; poi Attilium De Lisa e Diaecesi Dianensi- Policastrensi (quindi il nominativo del Cavaliere e Diocesi di Teggiano-Policastro); di seguito l´Ordine appartenente di San Silvestro Papa (EQVITEM ORDINIS SANCTI SILVESTRI PAPAE); infine giorno, mese e anno (xxx mensis Januarii, anno MMXV) con il timbro e la firma del Segretario di Stato Vaticano S. Em. Card. Pietro Parolin. Anche il nuovo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ringraziato con le sue felicitazioni il Nob. Cav. De Lisa facendo pervenire (come più di una volta il Presidente emerito Giorgio Napolitano) allo stesso Nob. Cav. un telegramma postale direttamente dalla Presidenza della Repubblica e dal Segretariato della Stessa (ricordando che all´Ufficio Onorificenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri e alla stessa Presidenza della Repubblica esiste una richiesta di riconoscimento come Cavaliere della Repubblica).


Il Nobile Cav. Attilio De Lisa per la sua Umiltà già designato nel Libro d´Oro 2016 (3ª Edizione) delle famiglie Nobili e Notabili Italiane quindi in possesso di Stemma Nobiliare familiare anche per gli eredi figli Rocco e Vincenzo e le future generazioni (a qualsiasi località di destinazione internazionale).


info@attiliodelisa.it